Croquet – Uno sport ricreativo

Croquet – Uno sport ricreativo

Croquet – Uno sport ricreativo

Il croquet è uno sport, o più semplicemente un’attività ricreativa che le persone possono giocare nei loro cortili, o entrambi è sia uno sport competitivo che una ricreazione. Il croquet è stato effettivamente giocato una volta come sport competitivo alle Olimpiadi. Cominciò a diventare popolare alla fine dell’ottocento, condividendo campi o corsi con il tennis. Il tennis alla fine ha battuto il croquet come sport più popolare e il croquet è stato abbandonato dai Giochi Olimpici. Attualmente il tennis è uno sport competitivo molto popolare, mentre molti non sanno cosa sia il croquet. Il croquet sta però tornando alla ribalta, diventando ancora una volta uno sport competitivo nazionale e internazionale.

Thank you for reading this post, don't forget to subscribe!

Il croquet è stato diffuso in tutto il mondo alla fine del 1800 dall’impero britannico. Era un nuovo sport ricreativo e in qualche modo competitivo che stava rapidamente guadagnando popolarità. A cavallo del secolo fu aggiunto come sport ai Giochi Olimpici, per poi essere ripreso dai successivi Giochi Olimpici. Croquet è stato rimosso dai Giochi Olimpici perché i paesi non potevano concordare le regole. Le associazioni di croquet americane giocavano con regole diverse rispetto a quelle giocate dalle associazioni europee. Ciò ha creato alcuni conflitti su come le regole sarebbero state trattate a livello internazionale. Il croquet ha lasciato l’arena sportiva di alto livello ed è stato ributtato giù per essere portato avanti solo da piccoli club e gruppi di seguaci di croquet. È stato anche suonato per la ricreazione nei cortili e nei parchi.

Negli anni ’60 e ’70 il croquet iniziò a recuperare il terreno perduto. I grandi club di croquet della costa orientale degli Stati Uniti hanno deciso di competere tra loro e hanno concordato alcune regole ufficiali. Con le regole ufficiali stabilite e l’istituzione dell’associazione di croquet per disciplinare tali regole, il croquet è stato nuovamente giocato come sport competitivo. Dal 1980, il croquet è passato da uno sport praticato da pochi professionisti a diverse migliaia di giocatori di croquet professionisti in Nord America oggi. Si tengono spesso tornei di croquet locali, nazionali e internazionali.

Tuttavia, il croquet è ancora poco conosciuto da molte persone soprattutto come sport competitivo. Molti americani giocano a croquet [http://www.playcroquet.com] per la ricreazione nei loro cortili o nei parchi, ignari del fatto che si tratta di uno sport praticato a livello professionistico; che esiste un organo di governo mondiale per il croquet: la World Croquet Federation; c’è l’USCA – la United States Croquet Association; insieme alle associazioni nazionali di croquet in molti paesi del mondo.

Diverse regole si sono sviluppate nel tempo per il croquet. Il tipo di croquet che molti americani giocano nei loro cortili richiede regole diverse da quelle giocate professionalmente nei club e nei tornei. I prati sono anche tagliati come un campo da golf a quattro tornei e giochi di club, mentre i giocatori del cortile giocheranno su qualsiasi erba ci sia nel cortile. Diversi tipi di set da croquet vengono utilizzati anche per diversi stili di croquet. Un set da croquet da cortile può essere solo un semplice set da croquet economico. Di solito i set da cortile e da croquet ricreativi sono nove set di wicket che vanno da quattro a otto giocatori. Alcuni set da croquet professionali sono sei set wicket con mazze e palline fantasiose progettate per il gioco professionale su campi ben tenuti.

Il croquet è sia un’attività ricreativa che chiunque può svolgere nel proprio cortile, sia uno sport competitivo che sta guadagnando sempre più popolarità anche mentre leggi questo articolo. Presto alcuni di quei giocatori di croquet da cortile, attualmente ignari del fatto, diventeranno il Michael Jordan o Tiger Woods del croquet, guadagnando milioni di dollari vincendo tornei e ottenendo sponsor sportivi e atletici. Migliaia di persone accorreranno ai loro tornei e milioni li guarderanno in televisione.